Che vi costa rispondere ad una mail?

Forse per molti le mail sono a pagamento, forse per molti rispondere ad una mail vuol dire scrivere un papiro, forse…

Proprio non capisco, cosa ci voglia a rispondere ad una mail? Soprattutto quando qualcuno ti fa una domanda.

E poi l’altra cosa assurda è mettere la mail sul proprio sito e poi quando uno ti scrive non rispondere. Che l’hai messa a fare?

Uno che ti scrive non si aspetta solo si o chissà cosa, anche “no grazie” o “non posso aiutarla” è sicuramente piu’ educato che non rispondere.

Capisco quando uno non puo’ rispondere al telefono, magari sta facendo qualcosa che gli impedisce di rispondere, ma una mail è li tranquilla che aspetta, mi volete dire che non avete mai un minuto per rispondere? Devo ancora conoscere chi non ha davvero mai un minuto libero!!!

Non rispondere ad una mail è comunque un’occasione persa, non puoi mai sapere cosa accadrà, magari nulla, ma se accade, ti sei perso chissà cosa solo per mancanza di voglia ed educazione e soprattutto mi rivolgo alle attività. Se mettere allo smistamento mail una persona a cui non frega nulla e vi cancella le cose, potreste perdere anche cose importanti… poi non vi lamentate che i servizi on-line non vi fruttano… RISPONDETE ALLE MAIL!!!

 

Annunci

Ma le persone pensano che nessuno si accorga della loro falsità?

Ci sono dei momenti in cui non capisco certe persone.  Quelle che a me dicono una cosa ad un altro un’altra e cambiano idea in base a chi hanno davanti, quelli che danno ragione a tutti ma una loro idea non la esprimono mai, quelle che chiamo le persone bandiera, che sventolano in base al vento che tira.

La loro idea ce l’hanno e come, solo si fanno belli davanti a tutti dicendo solo cio’ che gli altri vogliono sentirsi dire. Danno l’impressione che sanno fare tutto loro che è sempre merito loro.

Ma per cortesia, tanto non è possibile piacere a tutti, e non è certo il giochino di dare ragione che aiuta.

Avere mille facce e mille personalità è la cosa peggiore che una persona posso fare.

Io non piacero’ a tutti ma mi vanto di circondarmi solo di persone che mi vogliono bene per come sono davvero non per come vogliono che io sia.

Credo che essere se stessi, essere veri, essere chiari, essere sinceri rende una persona piacevole, non fare e dire cio’ che gli altri vogliono.

Non miglioriamo parlando con chi la pensa come noi, ma con chi la vede diversamente da noi.

Inoltre le persone non sono cosi’ sceme, se ne accorgono se uno è falso e prima o poi lo allontanano. Dopo tutto i simili si attraggono? Bene, se sei falso, avrai intorno a te solo persone false. Ottima cosa direi!

 

Qualcuno pensa mai a come sto io?

Ci sono periodi in cui intorno a me sembra sempre che tutti abbiano mille problemi.
E va bene a me fa piacere ascoltare e aiutare quando posso, ma sembra sempre che i problemi altrui sembrano sempre enormi e irrisolvibili. Non è che se sto zitta e non mi lamento vuol dire che io non ne ho.
Ognuno ha problemi, ognuno ha delle preoccupazioni, ma solo se mi lamento sono considerata?

Perchè ogni tanto non mi chiedono e tu come stai? Come vanno le cose?

Forse sono troppo disponibile? Sembra che le cose che devo fare io siano sempre meno importanti, prima vengono sempre gli altri, ma io quando vengo messa in primo piano?

Ogni tanto farebbe piacere non dover chiedere, no?

Lo so che è colpa mia, devo chiedere il mio spazio, ma quando mi assalgono queste sensazioni, non sto certo bene…

avrei voglia di mandare tutti al diavolo, di essere lasciata in pace, ma non è cio’ che voglio, voglio solo essere ascoltata, vorrei solo che mi si chiedesse ogni tanto come stai? Hai bisogno di qualcosa?

PERCHE’ NESCE IL BLOG?

L’altro giorno una mia cliente mi dice: “non ho potuto dire tutto quello che volevo cosi’ gli ho scritto!”

Purtroppo molto spesso non si possono dire le cose come stanno e a volte non si vuole nemmeno che l’altro sappia cio’ che si pensa, e allora che fare, tenere tutto dentro?
Il rischio è poi raggiungere la saturazione e scoppiare o ammalarsi o stare male, o fare cose che non si vorrebbe mai fare, e allora SFOGHIAMOCI!

Ho capito di aver bisogno di sfogarmi e non posso monopolizzare sempre chi ho vicino.
Cosi’ scrivo, chi lo leggerà non lo so, ma l’impressione è comunque di dirlo a qualcuno e chi vuole partecipare e sfogarsi con me di qualcosa che non sopporta di altri, della società, della politica, della vita, di ingiustizie, di qualsiasi cosa, è il benvenuto.

Nel frattempo liberarsi di cose che non ci piacciono lascia spazio a cose piu’ belle e allora HO VOGLIA DI SFOGARMI!

Annunci